Wrong Forum Blog
Connettiti o Registrati a Wrong

Unisciti al forum, è facile e veloce

Wrong Forum Blog
Connettiti o Registrati a Wrong
Wrong Forum Blog
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia

2 partecipanti

Andare in basso

[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Empty [INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia

Messaggio Da andre Lun Gen 09, 2012 10:18 pm

[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Battag10


Primo capitolo: Antichi automi

L’uomo è dal Paleolitico superiore che tenta di dare “vita” alla materia non vivente.
Il primo tentativo lo fa con la Venere di Willendorf : tenta di dare vita alla materia inanimata attraverso vari riti.
L’uomo cerca di simulare quello che fino ad allora era stato fatto dagli Dei, ossia cercare di creare degli esseri viventi pensanti.

Secondo capitolo: Automa, automatismo e automazione

Inizialmente gli antichi automi furono creati per migliorare la vita dell’uomo.
Archimede fu il primo a creare delle macchine semimoventi: il planetario, che riproduceva i movimenti del sistema solare attraverso un meccanismo azionato dall’acqua, e macchine da guerra, che permisero a Siracusa di difendersi dagli attacchi dei romani.

Terzo capitolo: L’uomo artificiale

L’astrario di Giovanni De Dondi: è un antico automa realizzato da De Dondi che aveva scopi didattici e di unità.
L’automa di Leonardo Da Vinci: è un automa creato da Leonardo Da Vinci tramite l’associazione dei movimenti del corpo umano con le leggi della meccanica. Da Vinci è sostenitore dell’analogia corpo-macchina.
La leggenda del Golem: è una leggenda che risale al 1600 che narra di come alcuni ebrei dettero vita ad una sorta di bambola attraverso un rito.
Gli automi di Cartesio: gli animali sono macchine senza anima, l’uomo è l’unica macchina che possiede un’anima.

Quarto capitolo: Anima, macchine e calcolatori

Julien Offray De La Mettrie: nella sua opera “L’uomo macchina” De La Mettrie da una definizione di uomo sostenendo che questo sia fatto da una serie di meccanismi, che rendono la sua struttura complessa e diversa da quella degli animali, esso non è capace di scegliere ma è regolato da una serie di leggi fisiche.
John Napier e Jost Bürgi: furono gli inventori dei logaritmi. Questi furono sfruttati fino agli anni ’70 per la realizzazione di macchine per fare calcoli (regolo calcolatore).
Wilhelm Schickard: inventore dell’orologio calcolatore, meccanismo basato sul movimento di ruote dentate in legno collegate ad un indicatore a sei cifre che eseguiva somme e sottrazioni.
La calcolatrice di Pascal: Pascal realizzò la prima macchina calcolatrice.
Gottfried Wilhelm Leibniz: Leibniz realizzò la prima calcolatrice che effettuava tutte e quattro le operazioni matematiche: somma, sottrazione, moltiplicazione e divisione.

Quinto capitolo: L’era delle macchine

Joseph Marie Jacquard: fu il realizzatore della prima macchina che poteva compiere ripetutamente lo stesso movimento, riuscendo così a ricoprire il lavoro dell’uomo.
Rivoluzione industriale: migrazione dalle campagne verso il centro industrializzato.
Herman Hollerith: realizzò una macchina utile al governo per registrare l’arrivo di ogni immigrato.
Il termine robot: macchina dotata di una sorta di sistema nervoso e di un’intelligenza pari a quella degli umani.

Sesto capitolo: Il cervello artificiale

Alan Turing: l’espressione “Intelligenza artificiale” deriva da Alan Turino anche se il termine da lui coniato era “Intelligenza delle macchine” (IM), perché secondo lui, per quanto intelligenti, si trattava pur sempre di macchine.
Colossus: durante la seconda guerra mondiale Turing decifrò i codici usati nelle comunicazioni tedesche. Insieme ai suoi compagni lavorarono con uno strumento chiamato “Colossus” che decifrava in modo veloce ed efficiente i codici tedeschi creati con “Enigma”, un computer capace di generare un codice che mutava costantemente. Colossus era un insieme di servomotori e metallo, ma era il primo passo verso il computer digitale.
Test di Turing: questo test prevede che una persona, chiusa in una stanza e senza avere alcuna conoscenza dell’interlocutore con cui sta parlando, dialoghi sia con un altro essere umano che con una macchina intelligente. Se il soggetto in questione non riuscisse a distinguere l’uno dall’altra allora si potrebbe dire che la macchina, in qualche modo, è intelligente.

Settimo capitolo: La prima rete neurale

1943: Warren McCulloch e Walter Pitts elaborarono modelli dell’attività dei neuroni, simili a quelli attualmente utilizzati.
1962: Frank Rosemblatt, un informatico, descrisse le proprietà della rete neurale da lui ideata, il perceptrone.
La ricerca sull’intelligenza artificiale: la ricerca condotta in questo ambito si impegnava il più possibile a imitare l’attività della mente umana tutto ciò per mezzo di macchine.

Ottavo capitolo: Sistemi esperti

“Un sistema esperto è un programma di calcolatore, usato per risolvere problemi che normalmente richiederebbero l’aiuto di un esperto.”
E’ dotato di un motore inferenziale:
- è una parte del sistema che lavora sulla conoscenza al fine di raggiungere le conclusioni.
- è capace di eseguire deduzioni e passaggi logici utilizzando una serie di assunzioni iniziali e una serie di regole da applicare per la soluzione del problema.
- porta avanti ragionamenti.
- seleziona le parti della conoscenza utili in un determinato momento.
- chiede l’interazione con l’utente.
E’ dotato di un interfaccia:
- offre la possibilità di interagire con l’utente.
- è costituita dagli algoritmi che consentono di sottoporre il problema al sistema esperto e di ricevere da esso la soluzione.
- I moderni linguaggi di programmazione, tra le altre cose, offrono gli strumenti per costruire interfacce grafiche user-friendly semplici e chiare, idonee ad una migliore comprensione da parte dell’utente.
Sistema Fuzzy: grazie alla logica Fuzzy è possibile verificare per via diretta il suo funzionamento, in questo caso però l’insieme di regole deve venire generato in modo manuale.

Nono capitolo: Cervelli diversi

La coscienza:
- Wunt: per Wunt la coscienza è il mezzo per elaborare una riflessione e controlla le operazioni conoscitive
- Freud: per Freud la coscienza è una struttura psichica.
La coscienza artificiale: si inizia a pensare, partendo dal 1987, che i meccanismi che permettono al cervello di elaborare un pensiero siano tutti riconducibili ad un algoritmo, sarebbe quindi possibile simulare questi processi in maniera artificiale.

Decimo capitolo: Robotica

Nel campo della robotica l’obbiettivo è quello di riuscire a imitare nel miglior modo possibile i movimenti degli esseri viventi e le loro caratteristiche fisiche, cosicché sia possibile che la macchina assomigli il più possibile all’essere umano.
Robotica come scienza: la robotica è una scienza che incentra la sua ricerca sul meccanismo e sui sensori da applicare a bracci meccanici. Vi sono stati molti progressi a partire dal 1981 quando Brooks creò la prima macchina robot capace di compiere movimenti autonomamente.

_________________
_________________________________________________________________________________
LINK VELOCI:
HOME
NARUTO STREAMING
ANGOLO CUCINA
PS3 GAMES
IPHONE NEWS E HELPS
GLEE STREAMING
GOSSIP GIRL STREAMING
TELEFILM STREAMING
_________________________________________________________________________________
andre
andre
Admin
Admin

Maschio Messaggi : 1791
Wrong Points : 2514
Reputazione : 7
Data d'iscrizione : 06.12.10
Età : 29

Personaggio GDR
Nome del personaggio: Zeod
Livello: 1
Esperienza:
[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Left_bar_bleue6/100[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Empty_bar_bleue  (6/100)

https://wrong.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Empty Re: [INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia

Messaggio Da dany97 Mar Gen 10, 2012 4:14 pm

Argomento molto interessante!ne vorrei sapere ancora di più,pensa che io a scuola sto facendo proprio un corso sulla robotica ,non è che mi insegnano chissachè ma le basi si come ad esempio le tre leggi che un robot deve rispettare Smile
Se non sbaglio pascal è un linguaggio di programmazione insieme a C++.

_________________
Io modero in blu
dany97
dany97
Moderatori
Moderatori

Maschio Messaggi : 142
Wrong Points : 223
Reputazione : 3
Data d'iscrizione : 08.07.11
Età : 24

Torna in alto Andare in basso

[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Empty Re: [INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia

Messaggio Da andre Mar Gen 10, 2012 7:03 pm

si, pascal diciamo che è uno dei linguaggi primitivi, il C++ è più diciamo sofisticato! Ogni linguaggio poi ha la sua funzione! Cmq ti saprò dire meglio dal prossimo settembre in poi perché andrò a Ingegneria Informatica xD

cmq sto libro è una pippa!! 2 balls, non finisce mai!!

_________________
_________________________________________________________________________________
LINK VELOCI:
HOME
NARUTO STREAMING
ANGOLO CUCINA
PS3 GAMES
IPHONE NEWS E HELPS
GLEE STREAMING
GOSSIP GIRL STREAMING
TELEFILM STREAMING
_________________________________________________________________________________
andre
andre
Admin
Admin

Maschio Messaggi : 1791
Wrong Points : 2514
Reputazione : 7
Data d'iscrizione : 06.12.10
Età : 29

Personaggio GDR
Nome del personaggio: Zeod
Livello: 1
Esperienza:
[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Left_bar_bleue6/100[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Empty_bar_bleue  (6/100)

https://wrong.forumattivo.it

Torna in alto Andare in basso

[INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia Empty Re: [INFORMATICA] Riassunto L'Intelligenza Artificiale Pippo Battaglia

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.