Wrong Forum Blog
Connettiti o Registrati a Wrong

Unisciti al forum, è facile e veloce

Wrong Forum Blog
Connettiti o Registrati a Wrong
Wrong Forum Blog
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.

El Alamein - La Linea del Fuoco (2002)

Andare in basso

El Alamein - La Linea del Fuoco (2002) Empty El Alamein - La Linea del Fuoco (2002)

Messaggio Da simona Gio Mar 17, 2011 5:16 pm

El Alamein - La Linea del Fuoco

El Alamein - La Linea del Fuoco (2002) ElAlameinLaLineadelFuoco

La seconda battaglia di El Alamein è un pezzo doloroso di storia italiana, autentico sia nelle sofferenze dei tanti soldati che hanno vissuto questo episodio bellico che nello spaccato che presenta dell'Italia in una guerra affrontata senza preparazione.



Africa Settentrionale, 120 km da Alessandria d'Egitto, estate 1942. Il fante Serra, volontario universitario palermitano, arriva al fronte con grande spirito patriottico speranzoso di partecipare alla sfilata trionfale ad Alessandria, della quale è certo come molti italiani in patria. Ma la realtà al fronte è molto diversa; assegnato al 28º Reggimento fanteria "Pavia" della Divisione Pavia, X Corpo d'armata, inizia a conoscere il fronte, i suoi compagni ed il nemico. Impara a convivere con i "miracoli", le tre possibilità che secondo i commilitoni ognuno ha a disposizione prima di lasciarci la pelle, a conoscere i trucchi che rendono sopportabile una vita miserabile di chi non ha nessuna speranza di vincere, con un rancio intermittente, armi insufficienti, e approvvigionamenti di lucido per scarpe spedito dalle retrovie in vista di quella sfilata che un paio di mesi prima sembrava certa anche a lui. Ad un certo punto, Serra dirà "La morte è bella solo sui libri di scuola, nella vita fa solo pietà, è orrenda e puzza".

Conosce i suoi compagni, Spagna, De Vita, il mortaista Tarozzi; conosce il suo sergente Rizzo, un veneto in guerra da due anni, passati tutti al fronte che, in un pattugliamento dentro la depressione di El Qattara gli racconta come sia riuscito ad evadere da un campo di concentramento e tornare al fronte perché "per un soldato non è mica bello essere prigioniero"; questa dignità la ritroverà nonostante la ritirata a seguito dell'offensiva inglese scatenata il 23 ottobre, soprattutto nei suoi compagni della "Pavia", della "Folgore", dell'"Ariete", nel tenente Fiore che lo aveva accolto in modo burbero e che si sacrificherà con Rizzo durante la ritirata per permettergli di salvarsi, e di tornare un giorno a trovarli al Sacrario per ricordarli.

Zshare

_________________
El Alamein - La Linea del Fuoco (2002) Storidita io modero in viola lol!
simona
simona
Moderatori
Moderatori

Femmina Messaggi : 1620
Wrong Points : 3160
Reputazione : 3
Data d'iscrizione : 16.12.10
Età : 49

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.